Durante la fase di realizzazione del mio sito www.thewizardofshopping.com, mi sono chiesta più volte quale potesse essere la professione ideale per definire il mio ambito di lavoro. Avevo quindi bisogno di dare un nome più concreto alla mia nuova idea: realizzare un sito web di consigli per l’acquisto di prodotti che si distinguono per delle peculiarità e farlo diventare un importante punto di riferimento dello shopping online.

Mamma Google mi ha aiutato molto a chiarire le idee sulla mission che avrei voluto comunicare all’esterno e, dopo qualche ricerca qua e là, la risposta è arrivata come un lampo. Ma certo, sono una Cool Hunter!

La traduzione letterale di The Wizard of Shopping è “La Maga dello Shopping” ma, dato che la maggior parte dei loghi esistenti, rafforzano il loro messaggio grazie all’utilizzo del famoso payoff – una frase breve che definisce al meglio il compito del brand – non ho potuto fare a meno di spremere a fondo le mie meningi in questo senso.

Quale frase avrebbe potuto affiancare nel migliore dei modi il logo di The Wizard of Shopping?

Riportare semplicemente “Cool Hunter” sotto al logo non sarebbe stato abbastanza esplicativo, soprattutto considerando che il principale Paese di diffusione del mio sito è l’Italia. Ho cercato quindi, con poche e giuste parole, di rendere al meglio la traduzione di questa nuova professione che ultimamente sta prendendo piede molto velocemente.
Anche in questo caso, la risposta è arrivata senza troppe titubanze e mi sono presto definita “Cacciatrice di stile, tendenze e curiosità”.

Ma in cosa consiste nello specifico la professione del Cool Hunter?

Wikipedia, sotto la voce Coolhunting, spiega che si tratta di uno strumento di marketing che si occupa di osservare tendenze e modelli culturali che si stanno formando o evolvendo nei media, nella moda e più in generale nelle pratiche quotidiane degli attori sociali.

Interrogando vari siti internet, i Cool Hunter vengono definiti come cacciatori di nuove tendenze – per l’appunto – sempre in giro per il mondo con block notes alla mano, per fornire materiale utile ai grandi marchi. Una sorta di aiuto per le aziende che, anticipando così temi, mode e linguaggi, possono mostrarsi competitivi sul mercato.

E così, senza rendermene conto, stavo mettendo in atto anche io da diverso tempo la professione del Cool Hunteranche se nessuno mi aveva chiesto di farlo. Osservando negli anni con molta attenzione la realtà circostante, anche in occasione di viaggi interessanti e arricchenti, ho fotografato e tenuto da parte idee e ispirazioni, grazie ad un forte spirito d’osservazione e un pizzico d’intuito.

In questo senso, il mio sito non può che rappresentare l’estremità di un lungo lavoro. Tramite questo mezzo infatti, ho semplicemente deciso di condividere all’esterno un’attività che evidentemente sono portata a fare in maniera naturale e cioè la ricerca costante di prodotti Cool da indossare, da utilizzare, da vivere.

 The Wizard of Shopping raggruppa infatti una serie di “figate” che ho individuato grazie al mio inconsapevole lavoro di Cool Hunter.

La cosa ancora più bella è che, da quando ho capito che condividere le mie scoperte sarebbe stato divertente, utile e gratificante, sono le stesse “figate” che vengono a me, bussando alla mia porta e chiedendomi di parlare di loro. Tanto per dimostrare che la famosa legge dell’attrazione esiste a tutti gli effetti.

Perciò ogni giorno, munita dal mio cappello da Wizardina, mi trasformo in una reporter di stile, tendenze e curiosità e, grazie a fondamentali strumenti del mestiere come computer, tablet e cellulare, comunico anche in tempo reale le mie preziose scoperte.

…ed è con grande gioia e soddisfazione che oggi posso finalmente dire al mondo: Che bello, sono una Cool Hunter!